Pages Menu
Categories Menu

CONTRIBUTI

PAGINA IN ELABORAZIONE

 

I soggetti pubblici e privati hanno l’obbligo di garantire la conservazione dei beni culturali di loro appartenenza e gli oneri finanziari per gli interventi conservativi sono posti a loro carico

(art. 30 del D.lgs. 22 gennaio 2004, n. 42 “Codice dei beni culturali e del paesaggio”).

 

La normativa di tutela prevede la facoltà, da parte dell’Amministrazione, di contribuire alle spese sostenute dal proprietario per il restauro dei beni di interesse architettonico.

 

Gli artt. 35, 36 e 37 del D.Lgs 42/200 riguardano i contributi erogati per lavori finalizzati alla conservazione dei beni:

  • Contributi in conto capitale
  • per le spese sostenute dai proprietari, possessori, detentori per lavori e restauri eseguiti su beni di interesse architettonico approvati a norma degli artt. 21 e 22 del D.Lgs 42/2004;

  • Contributi in conto interesse
  • per i mutui accordati da istituti di credito ai proprietari, possessori e detentori per la realizzazione degli interventi di restauro a norma degli artt. 21 e 22 del D.Lgs 42/2004.

    Per le istruzioni procedurali destinate ai proprietari, possessori, detentori di immobili vincolati per favorire l’accesso ai benefici dei contributi dello Stato e alle agevolazioni per i proprietari di beni culturali si rimanda al sito del Segretariato Regionale del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo per l’Abruzzo.