Pages Menu
Categories Menu

BIBLIOTECA E ATTIVITÀ EDITORIALI

BIBLIOTECA SABAP ABRUZZO

Museo Archeologico Nazionale d’Abruzzo di Villa Frigerj Villa Comunale – via Guido Costanzi, 3

tel. 0871.404392 fax 0871.403295

66100 Chieti

Orario di apertura dal lunedì al venerdì ore 8,30/13,30 e ore 14,00 /15,30 mercoledì e venerdì ore 15,00/18,00 solo per appuntamento

Funzionario Responsabile dott. Giovanni Zuccarini

STORIA

La Biblioteca di Archeologia e Scienze dell’Antichità nasce nel 1959 insieme al relativo museo, per volere del primo soprintendente prof. Valerio Cianfarani, che avvalendosi della presenza dei reperti vi svolgeva lezioni di archeologia per gli studenti della nascente Università degli Studi G. d’Annunzio di Chieti.

Il primo nucleo librario fu costituito da volumi e opuscoli dello stesso Cianfarani e da doppie copie della cittadina Biblioteca De Meis e della Biblioteca di Archeologia di Piazza Venezia a Roma e venne successivamente arricchito dalle donazioni di Renato Bartoccini e soprattutto di Claudio Sestieri.

L’attività dell’Istituto rese poi necessaria l’acquisizione di ulteriori strumenti bibliografici a forte connotazione specialistica.

Uno dei nuclei più significativi è costituito da periodici e dizionari enciclopedici italiani e stranieri poco diffusi in ambito abruzzese risalenti alla fine dell’800.

L’invio di pubblicazioni dal MiBACT e l’acquisizione mirata di nuovi testi attraverso scambi con analoghe istituzioni anche straniere hanno contribuito in maniera determinante al suo accrescimento.

INFORMAZIONI

Quale biblioteca d’Istituto essa è riservata principalmente al personale scientifico della Soprintendenza, tuttavia l’accesso è esteso a tutti, ricercatori, insegnanti, studenti e cittadini che ne facciano motivata richiesta.

Nel corso degli anni, la biblioteca ha consolidato un proprio ruolo esterno e costituisce per la regione un polo di riferimento per la consultazione specialistica in campo archeologico

La media utenza esterna è di circa 500 persone all’anno.

Gli utenti più numerosi provengono dal circondario e tra essi sono numerosi docenti universitari, professionisti e appassionati di vario genere, studenti di archeologia e beni culturali.

Un’altra categoria da non sottovalutare è costituita da insegnanti e alunni delle scuole primarie e secondarie.

Se fra gli utenti si includono il personale scientifico interno e gli allievi dei laboratori didattici i dati aumentano.

La sala di lettura spaziosa e confortevole, dotata di schermo gigante, è spesso teatro di eventi culturali, conferenze, riunioni, presentazioni di mostre o libri e attività didattiche varie.

La collaborazione con i servizi didattici interni attraverso ricerche e piccoli contributi bibliografici è costante.

Un bollettino a scadenza trimestrale, che informa gli utenti sulle nuove accessioni viene pubblicato su questa pagina.

NORMATIVA

La Biblioteca è aperta a tutti e offre:

- servizi di prestito - lettura in sede - servizio di consulenza per individuazione e localizzazione delle pubblicazioni - guida alla ricerca bibliografica effettuata con l'ausilio di repertori tradizionali e di data-base on line - assistenza nelle ricerche per tesi di laurea e dottorati - informazioni attraverso il telefono e via mail sulla presenza e sui contenuti essenziali dei volumi - invio a studiosi residenti fuori regione o all'estero , su richiesta e in numero limitato, di fotocopie/scansioni di pagine tratte dai testi posseduti - possibilità di riproduzione fotostatica e digitale - postazione internet e collegamento alla rete WiFi con apparecchi personali

La tessera è obbligatoria per il prestito e il ritiro dei libri

Il prestito, della durata di 30 giorni, è concesso sia al personale interno che agli esterni, a eccezione di:

- dizionari - collane - volumi antichi o malandati - volumi di frequente consultazione

La riproduzione delle opere è consentita esclusivamente all'esterno, previa autorizzazione e nel rispetto della normativa vigente sul diritto d'autore

Sono di norma esclusi dalla fotocopiatura:

- dizionari - enciclopedie - opere e periodici di grande formato - libri antichi e di valore - volumi il cui stato di conservazione può ricevere danni dalla pressione

Per i documenti esclusi dalla riproduzione fotostatica sono ammesse riproduzioni analogiche o digitali in sede

ACQUISIZIONI
- Elenco completo di tutte le pubblicazioni acquisite dalla Biblioteca dal 2010 al 2018, contenente lo spoglio di tutti gli articoli relativi all'Abruzzo e l'indicazione dei contenuti concettuali di tutte le pubblicazioni attraverso le voci di soggetto
- Con la funzione MODIFICA- TROVA è possibile richiamare una pubblicazione digitando qualsiasi parola contenuta nel corpo delle schede catalografiche (soggetto, autore, parte del titolo ecc.)

2010-2018

ELENCO SCAMBIO PUBBLICAZIONI